RITRATTI

Giovani soldati si fanno ritrarre nelle retrovie o al fronte, a volte in pose di circostanza, in altri casi con quella incosciente spavalderia che la guerra spegnerà presto. Ciascuno di questi volti ci rivolge uno sguardo dal passato carico di significato.

Nella prima sequenza orizzontale in alto, da sinistra: giovani fanti della Brigata "Re" posano per una foto ricordo, ritratto di Bersagliere su vetrino, foto-ritratto di due militari austriaci del 73° Egerlander, Bersaglieri italiani fotografati in Libia. Nella sequenza successiva, da sinistra: soldati Ungheresi del 4° Honved in una grotta naturale, uomini del 17° "Kronprinz" al cippo di Monte Chiesa costruito in onore della famiglia reale, il Col. Thurmau del 17° "Kronprinz" all'ingresso delle caverne di Monte Chiesa, foto di gruppo per uomini del 73° Egerlander.

Nella prima sequenza in alto, da sinistra: ritratto di Bersagliere, l'attendente del tenente Venditti - Valerisce maggio 1916, un ritratto di Alpino; fotografia del Ten. Col. Ontl del 14° Hessen A.U.  Nella riga successiva, da sinistra: il Ten. Luigi Andreatta del 22° Feldjager, ritratto di Gustav Ploss del 22° Feldjager nel 1918, soldato del 27° I.R. ritratto a Gorizia nel febbraio 1915, ritratti di ufficiali del 73° Egerlander su cartolina natalizia. Nella sequenza successiva, da sinistra: il Cap. Eugenio Niccolai MOVM del 151° Reggimento Brigata "Sassari" caduto il 31 gennaio 1918 sul Col del Rosso; il Serg. Vincenzo Matteo Colognese del 7° Regg. Alpini - Btg Val Cismon, M.A.V.M. caduto sul Monte Valderoa; il Sten. Vincenzo Di Bernardi del 144° Fanteria, M.A.V.M.; un Alpino della 265^ Compagnia del 7° Regg. Alpini - Btg val Cismon.

Il Capitano Enrico Busa di Salcedo, M.A.V.M., caduto sul Castelgomberto il 4 dicembre del 1917.

Il Capitano Enrico Busa di Salcedo, M.A.V.M., caduto sul Castelgomberto il 4 dicembre del 1917.

Il Principe Carlo in uniforme da Kaiserjager